Sin dai suoi esordi San Patrignano, la comunità di recupero fondata da Vincenzo Muccioli per accogliere quanti sono afflitti dalle dipendenze e dall’emarginazione, è stata vicino agli animali. Già nei primi anni, infatti, cani e cavali sono stati parte integrante dei programmi riabilitativi e formativi della Comunità. Famosa per i suoi Alani dell'Aprusa, oggi San Patrignano è conosciuta anche per i suoi Labrador, che vengono addestrati per la Pet Therapy. 



Non solo allevamento però: i 70 posti del canile sono occupati anche da meticci in attesa di essere adottati e da 4 levrieri Galgo portati a San Patrignano dall’associazione “SOS levrieri”. Dopo aver gareggiato nelle corse a loro riservate in Spagna questi velocissimi Galgo rischiavano la soppressione. 


In questi giorni, 27 posti sono stati offerti al canile di Palermo bisognoso di ristrutturazione. Il responsabile dei diritti degli animali del capoluogo siciliano aveva chiesto aiuto e, al suo messaggio, ha risposto l'associazione “Squadra a 4 Zampe” onlus che ha coinvolto gli amici di San Patrignano realizzando il “miracolo”: dopo un bel viaggio i 27 cani sono arrivati a Coriano (RN), dove rimarranno fino alla loro adozione. Per adottare uno di questi cani potete scrivere ad Andrea Lo Verde  oppure a Gianni Fornari


Se volete visitare il canile - aperto da lunedì a venrdì dalle 8,30 alle 11,30 e dalle 14,30 alle 17,30 - dovete scrivere sempre a Gianni Fornari.