20 feb 2014

MIAO si gira... attori con i baffi
redazione - 2/20/2014 03:36:00 AM



Al contrario del cane, si sa, il gatto non è un animale facile da addomesticare. Per un regista girare un film con un gatto protagonista può infatti rivelarsi un’impresa davvero difficile, eppure qualcuno ci ha provato ottenendo risultati degni di nota! Ecco allora rari manifesti di pellicole indimenticabili come FBI Operazione Gatto (1965) o Il gatto venuto dallo spazio (1977), entrambi firmati Disney e con protagonisti rispettivamente un Siamese assoldato dall’FBI per risolvere un difficile caso e un Abissino extraterreste che comunica con gli uomini tramite un collare elettronico.



Più moderni, ma amatissimi dai ragazzi di tutto il mondo, sono i due cattivi Persiani bianchi coprotagonisti di due film di successo come Stuart Little - Un topolino in gamba (1999) e Come cani e gatti (2001), ambedue girati con gatti veri “animati” con l’aiuto del computer.
I manifesti di due capolavori ci svelano anche che i gatti sono stati anche abili narratori in grado di cucire con la loro discreta presenza storie diverse, come accade nell’inquietante L’occhio del gatto (1985, tratto da un romanzo di Stephen King) e nella commedia italiana Il gatto (1977, di Luigi Comencini con due strepitosi Ugo Tognazzi e Mariangela Melato).


Non è propriamente una gatta, ma poco ci manca, la sexy protagonista che campeggia sul manifesto del film Catwoman (2004), dove Halle Berry interpreta la parte dell’acerrima nemica-amica di Batman che torna in vita grazie ai poteri di un gatto.




Gatti horror ce ne sono molti e a loro viene dedicata una piccola sezione a parte in cui non mancano gli inquietanti ma graficamente bellissimi manifesti di film come I delitti del gatto nero (1990), La tomba di Ligeia (1964), Black Cat - Gatto nero di Lucio Fulci (1981), Artigli di Denis Heroux (1977), Il gatto a nove code di Dario Argento (1971) … tutti capolavori di suspense in cui il gatto, pur non comparendo sempre, si è guadagnato la grafica del manifesto da vero protagonista. Non poteva infine mancare il nuovissimo A proposito di Davis (2014), firmato dai fratelli Coen,  in uscita proprio in questi giorni nelle sale: è la storia tormentata di un musicista in conflitto con il successo e il mondo che si trova solo con un gatto senza nome (sapremo solo alla fine che si chiama Ulisse, ma resta un raffinato omaggio al gatto rosso di Colazione da  Tiffany, film uscito nelle sale in quello stesso 1961 in cui è ambientato il film).

19 feb 2014

MIAO Si gira e ANMVI... dalla parte dei gatti
redazione - 2/19/2014 03:16:00 AM



ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) patrocina la mostra “Miao Si gira!” che testimonia il profondo legame che da sempre lega l’umanità al gatto, nella realtà come nelle arti visive. Questa mostra è  l'occasione per sensibilizzare al possesso responsabile di un protagonista dell’affettività familiare. 


ANMVI lo fa incoraggiando i proprietari a far identificare con il microchip i loro gatti, rivolgendosi ad un veterinario che aderisce all’Anagrafe Nazionale Felina. L’identificazione e la registrazione in questo data base online, rinsaldano il legame con il proprietario e offrono garanzie di rintracciabilità per tutti i soggetti registrati. Una tutela in più per gatti da non perdere”.

16 feb 2014

17 febbraio 2014 GRANDE FESTA X IL GATTO
redazione - 2/16/2014 01:42:00 AM



Lunedì 17 febbraio, Giornata Nazionale del Gatto, Fermo Immagine, il museo del manifesto cinematografico,  aprirà in via del tutto eccezionale dalle 14.00 alle 22.00 per dare a tutti gli appassionati l’occasione di passare una serata “miciesca” in buona compagnia ascoltando simpatiche chiacchiere su gatti e cinema e gatti e musica con Giuseppe Colangelo e Davide Cavalieri e buona musica con Vittoria Hyde di Virgin Radio.


A partire dalle 20.30 la mostra si trasformerà nel magnifico castello del Marchese di Carabas, il fortunato padrone del mitico Gatto con gli Stivali, che sarà presente in mostra in carne, pelo e ossa, pronto a farsi fotografare con tutti i visitatori e aintrettenere gli ospiti con approfondite visite guidate alla mostra. Saranno ospiti graditi, con ingresso gratuito alla mostra, tutti coloro che si presenteranno con trucco o abito felino e chi si chiama Gatti, Gatto o Gattoni!


Ospite d’onore sarà il disegnatore Stefano Gargano “Kaneda” autore delle divertentissime strisce de “La Gatta” che stanno spopolando su internet.  Grazie al lavoro del celebre makeup artist Mario Sparacia e alle parrucche, le code, i baffi realizzate da Lia Parrucche la serata sarà animata da gatti di ogni razza e tipo in un crescendo tra musica, visite guidate e chiacchiere!


Il duo pianistico formato da Sveva Antonini e Antonella Belli, sonorizzerà, con la  Rapsodia Ungherese di Liszt, suonata a 4 mani, uno dei cartoni animati tra i più divertenti tra quelli interpretati dai mitici Tom e Jerry. Eccovi un assaggio

 

14 feb 2014

MIAO Si gira... arriva la mostra
redazione - 2/14/2014 01:46:00 AM



MIAO, si gira! I gatti protagonisti del grande cinema: da Colazione da Tiffany a Gli Aristogatti. Torna come ogni anno a Fermo Immagine, il Museo del Manifesto Cinematografico di Milano, in Via Gluck, 45  la mostra dedicata ai nostri aMici. L'appuntamento è dal  16 febbraio al 7 aprile 2014


Per volontà delle maggiori associazioni feline il 17 febbraio viene celebrato da anni come la Giornata Nazionale del Gatto. Per festeggiare la ricorrenza Fermo Immagine – Museo del Manifesto Cinematografico, in collaborazione con Urban Pet  allestisce una mostra originale dedicata a tutti i catofili cinefili: MIAO, SI GIRA! 100 manifesti, tra fotobuste, foto di scena, soggettoni e locandine di film in cui il gatto compare come fuggevole comparsa, orgoglioso protagonista oppure come “aggattivante” metafora… Dal micione rosso senza nome che compare in “Colazione da Tiffany” agli scatenati “Aristogatti”, dal gatto detective di “FBI Operazione Gatto” e alla sua "parodia" "Il lungo, il corto, il gatto" con Franco e ciccio, all’avventuroso “Gatto con gli Stivali”, dalla sensuale Catwoman al Siamese misterioso di “Una strega in paradiso” fino al nostrano gatto condominiale che “cuce” le divertenti storie ne “Il Gatto” diretto da Luigi Comencini e ai gatti horror di Stephen King, ecco un percorso espositivo che non mancherà di riservare tante sorprese! Per tutta la durata della mostra saranno organizzati incontri e rassegne cinematografiche a tema. La mostra è organizzata in collaborazione con Radio Bau e Youpet tv a sostegno dell’Associazione Mondo Gatto, con il patrocinio FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani) e ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani).


Ingressi: 5 euro (intero) - 3 euro (ridotto) - Dal martedì alla domenica: 14.00-19.00 – Lunedì chiuso
Info: 02/36505761  - www.museofermoimmagine.it

ECCO il trailer

Post più letti

Scriveteci

Nome

Email *

Messaggio *