10 set 2013

Mai Dire Bau: c'è anche Rocky
redazione - 9/10/2013 01:20:00 PM


Tra i tanti appuntamenti di Mai Dire Bau il prossimo 15 settembre vale la pena di segnalare l'incontro con Patrizia Lia di Urban Pet Italia che racconterà la sua esperienza di vita con Rocky il suo cane disabile.
L'incontro sarà una opportunità per scoprire come aiutare i nostri amici sfortunati a vivere meglio.

Per saperne di più visitate la sua pagina Facebook

8 set 2013

Anche i cani al Museo!
Orto faidate - 9/08/2013 02:09:00 AM



Il Futurismo è stata un'avanguardia e ancora oggi non si smentisce, infatti è proprio una mostra dedicata all'aeropittore Tullio Crali, che si tiene presso la Pinacoteca di Civitanova Marche, ad aprire le porte di un museo anche ai nostri amici pet. Un primo “esperimento” è avvenuto nell'ultimo fine settimana di agosto.

Ma, fortunatamente, l'iniziativa viene replicata a metà settembre. Infatti, chi vuole vistare la mostra con il proprio amico a quattro zampe,  potrà farlo il 15 e 16 settembre, dalle 17 alle 20. Gli UrbanDog amanti dell'arte devono ringraziare la direttrice della Pinacoteca (e curatrice della Mostra), Enrica Bruni, promotrice dell'iniziativa.

“Tullio Crali. Vertigini e visioni”
fino al 3 Novembre 2013)
a cura di Enrica Bruni e Stefano Papetti
Auditorium di Sant'Agostino e Pinacoteca civica Marco Moretti
Settembre, ottobre e novembre apertura al pubblico sabato e domenica dalle ore 17,00 alle ore 20,00
La domenica visite guidate gratuite su prenotazione minimo 10 persone dalle ore 17,30 alle ore 19,30
Biglietto ingresso 2euro, fino a 14 anni gratis
Informazioni: tel./fax 0733 891019, telefono mostra 0733 892650 - info@pinacotecamoretti.it

Gioielli miciosi: i camei di Luca!
Orto faidate - 9/08/2013 02:07:00 AM



Luigi di Luca ha ereditato tradizioni centenarie di una famiglia di incisori e scultori di conchiglie, pietre dure e corallo, ma poi ha dato spazio alla sua creatività. Così continuando la tradizione ma rivisitandola con un occhio al design attuale e moderno fa nascere delicate creazioni artistiche. Proprio così, perché ogni cammeo è un lavoro di scultura in miniatura. I cammei antichi, per esempio, rivelano le maniere, le usanze, le filosofie, le credenze, eventi sociali e storici che hanno marcato il nostro passato. In epoca romana l'arte del cammeo divenne molto importante. Ma per tornare ai giorni nostri, nel nel catalogo di DLBgioielli non poteva mancare un omaggio ai nostri amati mici. E, infatti, ecco che i simpatici micini ci scodinzolano dalle gioie più preziose. Cammei davvero unici che ornano orecchini, braccialetti o collier dedicati ai mostri amici gatti, per portarli sempre con noi!

Per saperne di più cliccate qui



Tutti a Parma per MAIDIREBAU!
Orto faidate - 9/08/2013 02:06:00 AM

A Parma domenica 15 settembre presso il Parco Falcone-Borsellino si terrà la terza edizione della manifestazione tutta dedicata ai cani e alle loro famiglie. Dalle 9 alle 20 saranno a disposizione dei visitatori stand informativi, dimostrazioni di pet therapy, agility dog, disc dog e splash dog; mentre per i più attivi ci sarà la la can-pestre, la  piccola maratona da correre col cane e, ovviamente, non mancherà il concorso di bellezza e il risto bar per cani e umani.
L'appuntamento, con la partecipazione delle associazioni di volontariato e Radio Bau, nasce per approfondire divertendosi il rapporto tra cani e umani e sostenere la lotta contro l’abbandono nonché una corretta adozione del cane in famiglia. Oltre agli incontri, ai workshop, alla pet therapy ci sarà spazio per le esercitazioni e le dimostrazioni di agility dog, disc dog, per la can-pestre, piccola maratona da correre col cane. 

Tra le novità della terza edizione la splash dog, il disc dog, l’astrobau e l’eccezionale mostra “Cani di Carta”, in collaborazione con Urban Pet Italia, dedicata ai protagonisti a quattro zampe del mondo dei fumetti.

La kermesse aperta a tutti i cani, senza esclusione di taglia, razza e colore, darà quindi la possibilità di vedere all’opera anche quei cani impiegati in attività complesse che richiedono addestramenti, come i cani guida per ciechi del Centro addestramento Lions di Limbiate e le unità cinofile da soccorso della Croce Rossa Italiana.





Ci sarà spazio anche per l’intrattenimento, all’interno del Vip Lounge gestito come ogni anno da Davide Cavalieri di Radio Bau (Radio Montecarlo), con educatori cinofili  e ospiti provenienti dal mondo dello spettacolo e dello sport accompagnati naturalmente dai loro amici pelosi. Fra gli ospiti eccezionali anche Rocky, cane diversamente abile, accompagnato da Patrizia che spiegherà come affronta la vita di tutti i giorni con tanta voglia di vivere!
Non mancherà l’area espositiva e commerciale, l’area ristoro per bipedi e quadrupedi,  e soprattutto per tutti coloro che hanno a cuore le sorti dei cagnolini in stato di bisogno sarà possibile conoscere le tante associazioni che si occupano di rescue e di tutela degli animali.
MaiDireBau è un evento unico nel suo genere, una manifestazione composita il cui scopo non è semplicemente quello di divertire o intrattenere ma di diffondere all’interno della società e quindi delle famiglie il corretto e onesto rapporto uomo-animale.









Per tutte le informazioni: www.maidirebauparma.com 
Pagina Facebook: www.facebook.com/MaiDireBauParma
Twitter: @MaiDireBauParma

3 set 2013

Urban pet: le nuove regole. Ecco cosa cambia 2
redazione - 9/03/2013 03:31:00 PM

Tra le nuove regole che disciplinano la convivenza tra uomini e animali alcune riguardano il nostro e il loro tempo libero:


Tutti al mare... purché in salute
- ai cani è consentito l’accesso a tutte le aree pubbliche e di uso pubblico compresi giardini, parchi, aree verdi attrezzate e spiagge. I cani soggetti a rilevazione da parte del Servizio Veterinario per rischio potenziale elevato, in base alla gravità delle eventuali lesioni provocate a persone, animali o cose, devono essere sempre condotti con guinzaglio e, all'occorrenza, con museruola. È vietato l’accesso ai cani in aree destinate e attrezzate per particolari scopi, come le aree giochi per bambini, quando a tal fine le stesse siano chiaramente delimitate e segnalate con appositi cartelli di divieto e dotate di strumenti atti alla custodia dei cani all’esterno delle stesse.

- nelle aree di libera fruizione dell’arenile è consentito l’accesso agli animali d’affezione accompagnati dal proprietario muniti di guinzaglio da utilizzare in caso di necessità. In tali aree non dotate di ombreggio, acqua corrente e servizio di salvataggio i conduttori hanno l’obbligo di dotarsi delle attrezzature utili ad assicurare il benessere degli animali, nonché di porre in essere tutte le cautele atte a garantire la propria e l’altrui incolumità, compresa quella degli animali.
- possono accedere alla spiaggia solo i cani regolarmente iscritti all’anagrafe canina, in regola con le vaccinazioni. È vietato l’ingresso ai cani con sindrome aggressiva e a femmine in periodo estrale; le deiezioni solide degli animali  devono essere immediatamente rimosse, quelle liquide devono essere asperse e dilavate con abbondante acqua di mare. Gli animali non devono essere mai lasciati incustoditi.

Altre regole riguardano le norme da seguire per "tenere" un cane... Interessante che questo regolamento decisamente pro pt utilizzi ancora parole come detenere piuttosto che convivere. Misteri del burocratese


Convivenza significa condivisione di spazi e tempo
- chi detiene a qualsiasi titolo un cane dovrà provvedere a consentirgli, ogni giorno, l’opportuna attività motoria. I cani custoditi in appartamento, in box o recinto con spazio all’aperto devono poter effettuare regolari uscite giornaliere.
- ogni canile o rifugio pubblico o privato deve disporre di un’adeguata area di sgamba mento per i cani, da usare con regolarità per ogni cane detenuto.
- è vietato tenere i cani in isolamento e in condizioni che rendono impossibile il controllo quotidiano del loro stato di salute o privarli dei necessari contatti sociali tipici della loro specie.
- per i cani custoditi in recinto la superficie di base non dovrà essere inferiore a metri quadrati 20; ogni recinto non potrà contenere più di due cani adulti con gli eventuali loro cuccioli in fase di allattamento; ogni cane in più comporterà un aumento minimo di superficie di metri quadrati 6.
- per i cani custoditi in box la superficie di base non dovrà essere inferiore a metri quadrati 9 per cane.
- I cani circolanti nelle pubbliche vie o in altri luoghi aperti frequentati dal pubblico, nonché nei luoghi condominiali comuni, sono condotti con guinzaglio di lunghezza non superiore a un metro e mezzo. La museruola, rigida o morbida, va sempre portata con sé e applicata al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta motivata delle Autorità competenti.
- nelle aree appositamente attrezzate, nelle proprietà private e nei luoghi aperti dove non sono presenti altre persone i cani possono essere condotti senza guinzaglio e senza museruola sotto la responsabilità del proprietario.
- i cani iscritti nel registro dei cani a rischio potenzialmente elevato istituito ai sensi dell’Ordinanza del Ministero della Salute concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani, devono essere sempre condotti con guinzaglio e museruola.


Un cane di tutti...
Dopo il vigile di quartiere arriva anche il cane... di quartiere: uno strumento sicuramente utile a combattere il randagismo e per evitare agli animali la reclusione a vita nei canili. Ma chi è il cane di quartiere?  In pratica i cani liberi accuditi devono essere vaccinati e sterilizzati, iscritti all’anagrafe canina, muniti di microchip a nome del Comune competente che se ne assume l’onere della responsabilità della proprietà del cane e del mantenimento dell’ animale e portare una medaglietta ben visibile dove devono essere indicati chiaramente i dati relativi al Comune – recapito telefonico e al privato cittadino che abitualmente si prende cura dell’animale.

Altre regole riguardano l'adozione e la sterilizzazione
D'ora in poi sarà l’Ufficio competente per la tutela degli animali ad autorizzare gli affidi temporanei e le adozioni di cani e gatti solo se effettuati esclusivamente presso il Canile Comunale o convenzionato o con garante un’Associazione riconosciuta di volontariato animalista, a persone che diano garanzia di buon trattamento. Per tale pratica l’Ufficio competente per la tutela degli animali adotterà un modulo ufficiale per l’operazione entro 60 giorni dall’entrata in vigore del presente Regolamento che potrà essere aggiornato quando necessario. La sterilizzazione, che deve essere incentivata in ogni forma per la detenzione presso i cittadini, è obbligatoria nei canili pubblici e privati.

Salvati i circhi
Un articolo che potrebbe far discutere è quello che vieta su tutto il territorio qualsiasi forma di esposizione, spettacolo o di intrattenimento pubblico o privato effettuato con o senza scopo di lucro che contempli, in maniera totale o parziale, l’utilizzo di animali. Sarà da stabilire se le esposizioni canine rientrino o meno in questo divieto che peraltro non si applica ai circhi e alle attività di spettacolo viaggiante, alle gare ippiche svolte in luoghi autorizzati, purché non ledano la dignità degli animali in esse impiegati e alle manifestazioni senza scopo di lucro organizzate da Associazioni animaliste iscritte all’Albo regionale del volontariato o Onlus con finalità di protezione degli animali per la adozione di animali, preventivamente autorizzate dal Comune. È vietata altresì qualsiasi forma di addestramento di animali finalizzata alle attività di cui al presente articolo.

Un cimitero anche per loro
Oltre all’incenerimento negli appositi impianti autorizzati, al proprietario di animali deceduti è consentito di sotterrarli, previo consenso, in terreni privati adibiti allo scopo e solo qualora sia stato escluso qualsiasi pericolo di malattie infettive e infestive trasmissibili a uomini o animali. Il Comune può concedere appositi terreni recintati finalizzati a diventare cimiteri per cani, gatti e altri animali.



Aree cani: a Milano sono più belle con il fai date
redazione - 9/03/2013 03:15:00 AM



A Milano, stando ai dati del comune ci son 324 aree verdi riservate ai cani... ma a voler essere simpatici sono tenute da cani.  324 aree per un totale di quasi 600 mila metri quadrati di verde (verdino) che dovrebbero soddisfare i 120 mila cani cittadini. Un bel numero che tuttavia non corrispone ai dati dell'anagrafe che ne conta solo 85 mila. e gli altri dove sono? Perchè non sono registrati?
Comunque cani fantasma a parte c'è chi si mette d'impegno per rendere più belli questi spazi verdi ed ecco che, per esempio, all'area cani di via Morgagni, a due passi da piazzale Lavater sono comparse panchine dove i proprietari si possono sedere aspettando che i loro beniamimi si siano sfogati e abbiamo fatto i loro bisognini. E non è finita: sono anche comparsi fiori e qualche alberello? Chi li ha messi? Nessuno ha voluto scriverlo e prendersi la paternità di questo gesto di grande passione e civiltà. La tipica ritrosia meneghina? No di certo anche perchè scavando bene si scopre che queste migliorie, accanto a una serie di "accessori molto cinofili" come per esempio una bella vasca piena di sabbia utilissima per scavare senza distruggersi le zampe nl terreno secco, sono state fatte dal comunea seguito di un comitato di zona nato proprio per migliorare la vivivbilità di queste arre "cani". Un comitato che tra l'altro  si prende la briga di organizzare delle iniziative per insegnare ai padroni e vivere meglio con i loro amici cani. Se non ci credete visitae il loro sito. Basta cliccare qui

Se invece volete sapere dove sono le arre verdi per i cani più vicine a casa vostra sul sito del comune troverete il loro elenco diviso per zone.

Post più letti

Scriveteci

Nome

Email *

Messaggio *