Da sempre si dice  come “cane e gatto” per definire chi proprio non va d’accordo ma … ci sono le eccezioni!  In Nuova Zelanda un cane salva la vita ad un gatto donandogli il proprio sangue: è la prima volta che accade. Un micione,  Rory di 7 anni viene trovato quasi paralizzato, con chiari sintomi d’avvelenamento. La proprietaria lo porta immediatamente dal veterinario. Lo stato del felino peggiora rapidamente e si rende necessaria una trasfusione di sangue, ma la veterinaria, Kate Heller, ha solo il tempo sufficiente per mandare un campione di sangue al laboratorio per identificare il gruppo sanguigno.
Una volta arrivato l’esito del test la veterinaria scopre che il sangue del gatto è compatibile solo con quello di un cane e, senza pensarci un attimo, decide di tentare l’impossibile per salvare il gatto.
Il cane c’è ed è un giovane Labrador,  messo a disposizione da un'amica della proprietaria del gatto.
Nel giro di poche ore il micio si riprende e ora sta bene,. La veterinaria spiega che “i gatti non hanno anticorpi preformati verso il sangue dei cani, quindi le probabilità di una reazione fatale sono minori..”.